Le aziende di proprietà dello Stato, i comuni e i loro operatori comunali

Le aziende di proprietà dello Stato, i comuni e i loro operatori comunali, così come le società per azioni Le società per azioni sono tenute per legge a valutare se avviare una procedura di risarcimento contro i produttori di camion del cartello prima della fine del 2022.

Lasci che la guidiamo nel processo!

Dal 2017 più di 2500 operatori di flotte di 30 Paesi europei hanno firmato un contratto con noi.
Si tratta di piccole aziende con solo un paio di camion fino a
grandi aziende con una capitalizzazione di mercato di 145 miliardi di euro.

Aiutiamo tutti gli operatori

  • Trasporto internazionale e locale
  • Imprese di movimento terra, costruzioni stradali, impianti e gru 
  • Materiali da costruzione 
  • Industria manifatturiera
  • Industria del riciclaggio e dei rifiuti
  • Noleggio di camion 
  • Commercio all’ingrosso 
  • Forniture e attrezzature aziendali
  • Alimenti e bevande
  • Logistica e catena di fornitura
  • Macchinari
  • Petrolio ed energia
  • Industria mineraria
  • Carta e prodotti forestali, legname
  • Comuni, aziende statali e private

Avete acquistato o preso in leasing
5 o più autocarri nuovi
tra il 2006 e il 2016?

Se la risposta è sì, con il nostro aiuto potete richiedere un rimborso parziale ai produttori di autocarri.

Tre semplici passi per ottenere il rimborso

1

Inviateci le fatture o i contratti di leasing contratti di leasing, in modo da poter effettuare un controllo di pre-qualificazione. Nessun obbligo o costo.

2

Quando vi sentite a vostro agio con il processo delineato, nominateci di agire per vostro conto.

3

Il nostro team legale si occuperà di lì. Vi terremo informati sugli sviluppi.

Due modi per essere pagati

Attendere

la decisione del tribunale


Consentiteci di ottenere il massimo dalla vostra richiesta aspettando la decisione finale del tribunale. In questo modo potrete ottenere l’importo.

Vendi

il vostro reclamo ora


Accettate un rimborso scontato pagabile entro 30 giorni, che potrete conservare anche se l’azione legale non è andata a buon fine.

Entrambe le opzioni non comportano costi iniziali o nascosti.

Responsabili dell’ufficio legale di Monaco
Anna Tönies-Bambalska • Dr. Gregor Guntner • Dr. Werner A. Meier • Frank Marzillier • Silvia Volaric-Huppert

Rimanete sempre informati

Volete saperne di più sul contesto o sugli ultimi sviluppi?
Visitate il nostro portale informativo regolarmente aggiornato su TruckLex.com.


Domande frequenti

Innanzitutto potete consultare il comunicato stampa della Commissione europea. Nella sezione Azione di risarcimento danni si legge chiaramente che:

Qualsiasi persona o impresa colpita da un comportamento anticoncorrenziale come quello descritto nel presente caso può adire i tribunali degli Stati membri e chiedere un risarcimento danni. La giurisprudenza della Corte e il Regolamento del Consiglio 1/2003 confermano entrambi che, nei procedimenti dinanzi ai tribunali nazionali, una decisione della Commissione costituisce una prova vincolante che il comportamento ha avuto luogo ed è stato illegale. Anche se la Commissione ha inflitto un’ammenda alle società interessate, i danni possono essere concessi senza essere ridotti a causa dell’ammenda della Commissione.

Commissione europea

Inoltre, in Germania disponiamo già di sentenze a sostegno del nostro approccio.

Infine, ci offriamo di pagarvi entro 30 giorni se lo decidete.

No, almeno non per i tribunali tedeschi. Ma il tempo sta per scadere, quindi assicuratevi di presentare la vostra richiesta di risarcimento il prima possibile. Non vi costerà nulla e non ci saranno rischi per voi, ma solo vantaggi.

Non sappiamo ancora quando verranno pagate le richieste di risarcimento. Dato l’elevato numero di casi e il carico di lavoro dei tribunali, il processo potrebbe richiedere ancora diversi anni. Se proprio non volete aspettare, potete sempre accordarvi con noi per un importo inferiore e ricevere il vostro denaro entro 30 giorni.

Nessuno può dirlo con certezza. Un grande sviluppo è che il Tribunale Regionale di Monaco I ha nominato i due principali esperti che determineranno l’ammontare del danno per le richieste di risarcimento che rappresentiamo. Per comprendere la complessità del processo, il team di esperti sta lavorando alla relazione dal 2019 e si prevede che una perizia preliminare sarà disponibile nel 2022.

The best way to get an estimate is to complete our simple form.

Il modo migliore per ottenere un preventivo è compilare il nostro semplice modulo.

Gli anni precedenti, dal 1997 al 2006, sono già caduti in prescrizione. Probabilmente troveremo un modo per riattivare anche questo periodo, ma dobbiamo aspettare le future decisioni dei tribunali per poterlo confermare. Per il momento, quindi, la data di inizio è il 07.2006.

Si ritiene che gli accordi illegali di fissazione dei prezzi siano formalmente terminati il 18.01.2011, data in cui sono iniziate le ispezioni, ma gli effetti sono durati per molti anni dopo. L’opinione generalmente accettata nel settore è che i danni possano essere rilevati fino alla fine del 2016; alcuni si spingono oltre e prevedono il 2018 come data finale, ma anche gli esperti più conservatori scommettono sul 2014.

Una società di finanziamento delle controversie vi offre questa opportunità senza rischi di recuperare il vostro denaro.

Finanziamento del contenzioso significa che forniamo il finanziamento del vostro procedimento legale.

Se non si ottiene un successo finanziario, non dovrete sostenere alcun costo o rischio. In caso di successo, riceveremo una certa parte del denaro, come precedentemente concordato in un accordo scritto di finanziamento delle controversie.

Non correrete alcun rischio e non dovrete sostenere alcun costo iniziale. L’intero processo è coordinato da noi.

Se avete sede nell’UE, nell’EEU, nel Regno Unito o in Svizzera e avete acquistato o preso in leasing un minimo di 5 autocarri nuovi di peso superiore a 6 tonnellate (peso totale) tra il 2006 e il 2016 di Mercedes, Iveco, DAF, MAN, Volvo / Renault o Scania, avete diritto a richiedere un rimborso.

Se avete venduto il vostro veicolo, avete ancora diritto al risarcimento.

Purtroppo non possiamo procedere con la vostra richiesta di risarcimento senza una fattura, un contratto di vendita o un contratto di locazione. Questi sono tra i primi documenti da presentare al tribunale.

Cercheremo innanzitutto di raggiungere un accordo extragiudiziale accettabile. L’esperienza passata dimostra che ci sarà comunque un contenzioso. Una strategia comune delle grandi aziende in casi simili è spesso quella di rendere la vita il più difficile possibile ai ricorrenti per ottenere un effetto deterrente.

Una volta presentati i documenti richiesti, non dovrete fare quasi più nulla. È nostra responsabilità occuparci di tutto. Non dovrete partecipare personalmente a nessun procedimento.

Naturalmente, potete farlo. I risultati probabilmente non vi soddisferanno. Il passato ha spesso dimostrato che le aziende rifiutano energicamente le richieste di risarcimento, per quanto valide possano essere. Le aziende sfruttano l’effetto deterrente di una causa complessa. Si aspettano che il rigido rifiuto di pagare vada a loro favore se solo una frazione dei richiedenti si rivolge al tribunale. E purtroppo, probabilmente hanno ragione.

Noi ci occupiamo solo di controversie giudiziarie con i produttori di autocarri; se siete vittime del Truck Cartel, il vostro rapporto con il concessionario rimane sicuro.

Stima
il vostro potenziale rimborso
in 3 minuti

Il nostro studio legale a Monaco